sandy bello al canevon italia rally talent

al Canevon ama il motorsport e quando questa passione è “in rosa”, lo spettacolo è ancora più particolare. Siamo quindi entusiasti che Sandy Bello, sponsorizzata al Canevon, abbia vinto lo scorso 20 aprile Rally Italia Talent ad Adria come miglior pilota femminile!

Per dare un po’ di background, questa manifestazione è un progetto nato nel 2014 da un’idea di Renzo Magnani con il supporto di Aci (Automobile club Italia), Assicurazioni Generali e Suzuki ed è aperta a tutti, piloti licenziati e non. Quest’anno c’erano oltre 9.000 iscritti, suddivisi nelle varie categorie. Sull’asfalto dell’Adria international raceway, in provincia di Rovigo, Sandy ha dovuto dimostrare di avere un’ottima preparazione, capacità alla guida ma anche tanta tenacia e determinazione.

«Durante i tre giorni di gara — ha raccontato Sandy — ci sono state cinque prove: giovedì il test scritto, la prova skid, ossia un giro cronometrato tra i birilli e gomme, ed una prova speciale. Venerdì c’è stata la prova in notturna, sabato abbiamo concluso con una prova da quattro giri nel kartodromo». Per verificare la preparazione dei partecipanti, infatti, c’erano anche esaminatori di fama mondiale come Luigi Pirollo, Renato Travaglia, Giandomenico Basso su prove non cronometrate che sono serviti come prima selezione. Alla semifinale sono arrivati solo in 180. Poi un’altra selezione con 57 contendenti. «Era il terzo anno che partecipavo al talent, l’anno scorso sono arrivata alla finale ma non ho vinto. Quest’anno invece ci sono riuscita», ha esclamato Sandy.

Con questa vittoria, Sandy ha ora la possibilità di partecipare a una gara di Rally organizzata da Aci Sport.

Un grande successo per la sponsorizzata al Canevon, che crede in questa giovane promessa (appena 24enne) nel mondo del motoracing.

Al Canevon sponsorizza diversi team nel mondo dei motori perché crede nei valori che il motorsport rappresenta. Oltre alla sana competizione sportiva, la ricerca dei tempi perfetti (e non solo del tempo più veloce) richiede la massima forma fisica e concentrazione alla guida.

Valori che si ritrovano anche durante tutte le lavorazioni del Prosecco al Canevon, dai tempi della vendemmia alle fermentazioni, tutti passaggi che devono essere eseguiti nel giusto tempo per ottenere un Prosecco davvero eccezionale.

Da buoni trevigiani, l’augurio è sempre quello di festeggiare vittorie e successi con dell’ottimo Prosecco DOCG assieme ad amici e compagni, ma a lavoro terminato e ben lontani dal volante o manubrio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *